THC e CBD

Delucidazioni su THC e CBD

CBD e THC sono i due principali cannabinoidi presenti nella pianta della canapa.

Differenze tra CBD e THC:

Il THC nello specifico gode di fama maggiore perché è il principio attivo che crea effetti psicoattivi, essi variano a seconda della quantità somministrata e dalla singola persona.

Si parte inizialmente dal rilassamento totale per finire con un senso di euforia estremo, questo avviene grazie allo scombussolamento delle cellule nervose che a loro volta alterano la trasmissione dei segnali (apprendimento, capacità motorie, percezione, emozioni e ricordi).

In campo medico il THC ha una valenza significativa, usato per contrastare il dolore è privo di effetti collaterali a differenza di molti farmaci a disposizione.

Il THC oltre a essere fumato va ingerito oppure inalato grazie a un vaporizzatore.

Il CBD ovvero cannabidiolo, metabolita della cannabis, a differenza del THC per nulla psicoattivo non crea dipendenza, possiede proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie eccezionali:

– Contrasta la nausea;

– Annienta emicrania, spasmi muscolari e artriti;

– Osteggia ansia e depressione, attacchi di panico;

– Riduce parecchio i livelli di zucchero nel sangue;

– Indicato per il trattamento della schizofrenia, sclerosi multipla, Parkinson e Alzheimer;

– Uno studio su pazienti affetti da cancro ha riscontrato che l’assunzione di olio CBD puro diminuisce la quantità di cellule tumorali nel corpo.

Il cannabidiolo non combinato al THC, più potente rispetto a quest’ultimo è considerato anche un integratore alimentare.

Disponibile come farmaco verificato, legale in tutto il mondo.

Dalla canapa industriale si ricava l’olio di CBD impiegando i fiori della pianta, una volta lavorato viene introdotto in dei flaconcini e somministrato in gocce sotto o sopra la lingua.

Si può utilizzare anche in cucina, esistono facili ricette realizzabili usando questo olio di CBD.

Prima di somministrare l’olio CBD è bene parlare con un medico in quanto si potrebbero verificare degli effetti collaterali minori.

Evitare di confondere l’olio CBD con quello di canapa, il secondo non ha lo stesso ascendente del cannabidiolo.

La dose che assumerà un adulto sarà completamente differente da quella necessaria a un bambino, questo vale anche per le diverse condizioni di salute dell’individuo .

L’assorbimento del prodotto è variabile, ci vuole del tempo per constatarne gli effetti, non avere fretta.

L’olio CBD in Italia è reperibile in negozi specializzati, anche online, sottoposto a controlli regolari con allegata certificazione.

Tramite ricetta medica sarà possibile acquistarlo direttamente in farmacia.

Esiste un olio classificato come aroma alimentare che non ha bisogno di ricetta da parte del medico privo totalmente di THC.

Conservare olio di CBD in luoghi oscuri e freschi.

Fai attenzione alle truffe, è di vitale importanza acquistare il prodotto in sicurezza e ricorda di non confondere CBD e THC.